Puglia, Associazioni consumatori contro Regione: bloccati nostri progetti

Associazioni dei consumatori contro la Regione Puglia: in un momento così difficile per i consumatori alle prese con la crisi economica, la Regione Puglia ha bloccato le iniziative e le relative risorse dedicate agli utenti pugliesi. In particolare, sono stati bloccati due progetti: lo Sportello del Consumatore, previsto dalla stessa Legge Regionale 12/2006, e il Monitoraggio dei Servizi Pubblici (progetto ministeriale).

Il primo riguarda il finanziamento di una rete di sportelli locali che danno un valido aiuto ai consumatori in difficoltà, il secondo ha l’obiettivo di far applicare una normativa, il comma 461 della Finanziaria 2007, che ha lo scopo di aumentare l’efficienza dei servizi pubblici locali, facendone diminuire anche i relativi costi.

E la Giunta Regionale, col pretesto del rispetto del patto di stabilità e con la promessa di dirottare le risorse rivolte ai consumatori verso i temi della povertà, del disagio sociale e della disoccupazione, blocca questi progetti, come se il disagio non dipendesse soprattutto dall’enorme costo della vita! Peraltro le risorse di cui si parla sono quasi tutte messe a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico e non possono essere utilizzate per altri scopi, quindi saranno rispedite al mittente, ovvero al Ministero.

Polidream Assoutenti, insieme alle altre 14 Associazioni dei consumatori che compongono il Consiglio Regionale dei Consumatori ed Utenti, chiede un’immediata revisione del provvedimento da parte della Regione Puglia in fase di variazione di bilancio già a luglio, ed ha informato le Presidenze Nazionali di tutte le Associazioni dei consumatori, il Consiglio Nazionale dei Consumatori ed Utenti, e soprattutto il Ministero dello Sviluppo Economico. Se non dovessero essere ascoltati dalla Regione, informeranno la Corte dei Conti, Procura della Repubblica e tutte le competenti Autorità, ma anche a chiedere la nomina di un commissario ad acta e ad attuare forme di mobilitazione e di protesta dei consumatori di tutta la Puglia.

 

Comments are closed.