Roma, nelle edicole anche snack e bibite. Adoc: bene

Nelle edicole romane si potranno vendere non solo giornali e riviste ma anche snack e bibite, prodotti alimentari non deperibili che consentirebbero di aumentare lo spazio dell’edicola per la vendita di altri prodotti. La proposta è stata presentata dalla Lista civica Marino e verrà discussa il prossimo martedì. In questo modo le edicole sarebbero chiamate a diventare dei veri e propri punti turistici. Il progetto raccoglie la soddisfazione dell’Adoc, che esprime un parere favorevole sull’ampliamento dei servizi delle edicole in quanto “presidi territoriali fondamentali per la Capitale”.

Valutiamo positivamente la possibilità di estendere i servizi di vendita offerti dalle edicole anche a snack e bibite – dichiara Lamberto Santini, presidente dell’Adoc – in questo modo si trasformerebbero in un vero e proprio presidio territoriale al centro storico e nelle periferie, sia per i cittadini romani che per i turisti. Le edicole rappresentano un momento di civiltà all’interno dell’ecosistema capitolino, l’attuale crisi ha messo in ginocchio il settore, qualora diventasse realtà quest’ipotesi si salverebbe un patrimonio economico e sociale inestimabile”.

Comments are closed.