Roma, pedonalizzazione via dei Fori Imperiali. Adoc: non risolve problemi viabilità

I rimani si preparano a vivere una rivoluzione. Dal prossimo sabato, 3 agosto, via dei Fori Imperiali sarà chiusa al traffico. La pedonalizzazione della strada che dal Colosseo porta a piazza Venezia è soltanto l’atto primo della giunta Marino: “”Abbiamo provveduto a chiudere il sondaggio che abbiamo lanciato il 25 luglio. Il 75% si è detto favorevole alla pedonalizzazione. Sono numeri che non hanno bisogno di ulteriori commenti” ha detto il Sindaco che negli ultimi giorni ha dovuto tenere testa ad un fuoco incrociato di critiche.

Soddisfatta, invece, l’Adoc secondo cui “dal punto di vista del turismo e della rivalutazione della zona la pedonalizzazione dei Fori Imperiali è un intervento necessario e auspicato ma non risolve certo i problemi, enormi, di viabilità e vivibilità della Capitale”. L’Associazione ha colto l’occasione per inviare al Sindaco le sue proposte per migliorare la viabilità della Capitale:

  • Nuovo e migliore piano di viabilità sia su strada che su ferro, con l’ampliamento della rete metropolitana e ferroviaria in interconnessione con la rete nazionale e contestuale miglioramento in termini di efficienza e qualità delle attuali infrastrutture. Va inoltre potenziata la rete ciclabile, in particolare nelle zone più periferiche.
  • Sviluppo delle infrastrutture turistiche, sia ricettive che di mobilità e rilancio delle zone ad alta potenzialità turistica, come ad esempio gli scavi di Ostia Antica.
  • Rilancio e riqualificazione del Centro Storico di Roma, rendendolo area pedonale e investendo nel recupero delle attività commerciali locali. Riqualificazione delle periferie, essenziale a livello territoriale, sociale ed economico. Tra gli interventi il rilancio delle piccole imprese commerciali e artigianali e lo sviluppo della mobilità.
  • Investimenti sul decoro urbano sia al centro che nelle periferie. Ad esempio la Passeggiata di Trinità dei Monti è ancora oggi disseminata di buche.
  • Investimenti sulla sicurezza stradale: la completa eliminazione delle buche e dei tratti stradali disconnessi e la messa in sicurezza di tutti gli incroci e attraversamenti pedonali sono prioritari ma va garantito anche il rispetto delle regole: maggiori controlli e sanzioni più pesanti per coloro che passano il rosso presso gli incroci e per chi parcheggia in doppia fila. Pedoni e ciclisti devono avere il massimo rispetto.

Comments are closed.