Salviamo Il Grande Cocomero, MDC aderisce alla petizione

“Abbiamo bisogno di più associazioni e centri come il “Grande Cocomero” in città. Il volontariato che ogni anno salva e cura migliaia di persone va incentivato e sostenuto. Assistiamo, invece, di volta in volta al taglio dei fondi e alla riduzione dei servizi a disposizione dei cittadini”. Il Movimento Difesa del Cittadino aderisce alla petizione lanciata ieri dai volontari e dai ragazzi dell’associazione per chiedere a Roma Capitale e al prossimo Sindaco di interrompere le azioni legali amministrative avviate dal Sindaco uscente Gianni Alemanno.

Secondo MDC “la decisione di Alemanno di aumentare i prezzi dell’affitto, insostenibili per una associazione che si occupa di volontariato, e di adire le vie legali, avrà l’unico effetto di chiudere uno dei punti di ascolto e riabilitazione più importanti per i ragazzi di Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Umberto I e uno spazio di aggregazione e condivisione giovanile, non solo per i residenti nel quartiere San Lorenzo, ma per l’intera città”.

Per questo motivo il Movimento Difesa del Cittadino ha deciso di sostenere “la lotta per mantenere vivo e attivo questo centro che dimostra ormai da 20 anni con il lavoro di tanti giovani appassionati come il volontariato sia fondamentale per il benessere della società in cui viviamo. Invitiamo le istituzioni a rendersi partecipi della vita del territorio creando maggiori spazi e opportunità di crescita a esperienze sperimentali e costruttive nel campo sociale e tutti i cittadini a dare il loro contributo firmando la petizione sul sito change.org”.

Comments are closed.