Cittadinanzattiva: bene gli impegni di Renzi sulla scuola

E’ il giorno in cui il premier Matteo Renzi chiede la fiducia in Senato e, nel suo discorso, c’è un riferimento importante al tema della scuola: c’è la richiesta di “restituire il valore sociale agli insegnanti” e il progetto di intervenire sull’edilizia scolastica.“Scriverò una lettera – ha detto Renzi – per chiedere a tutti i sindaci e presidenti di provincia un punto della situazione sull’edilizia scolastica”.

Il riferimento alla scuola non è passato inosservato a Cittadinanzattiva, da tempo impegnata sulla sicurezza delle scuole, che accoglie con favore gli impegni del premier. “Apprezziamo la determinazione con cui il premier Matteo Renzi ha portato il tema dell’edilizia scolastica nel suo discorso al Senato, sia per la centralità riconosciuta a questa emergenza,  sia per aver già individuato le questioni specifiche su cui lavorare per affrontarla – afferma Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva – Un piano straordinario di una certa rilevanza economica e da realizzare in tempi ristretti, il coinvolgimento di tutti gli operatori della scuola in questo come in altri processi di riforma che la riguarderanno; lo svincolamento dell’edilizia scolastica dal Patto di stabilità interno; l’impegno per una mappatura aggiornata da parte di sindaci e presidenti di provincia dello stato delle scuole: sono queste le quattro linee portate all’attenzione del Senato da Renzi e sulle quali, da anni, facciamo sentire la nostra voce. Al neopremier e al ministro chiediamo di riconoscere anche alle organizzazioni civiche da anni impegnate sul tema, un ruolo centrale per il rilancio della scuola e dei giovani come forza motrice del Paese”.

Comments are closed.