Scuola, Adiconsum: primo passo nella giusta direzione

Le misure varate dal Consiglio dei Ministri per abbattere il caro-libri rappresentano un primo passo nella giusta direzione: questo il commento di Adiconsum al provvedimento sulla scuola varato ieri dal Consiglio dei Ministri. Spiega il presidente nazionale dell’associazione Pietro Giordano: “Si tratta di un primo passo al quale ci auguriamo ne seguiranno tanti altri. Il Governo ha finalmente messo mano alla questione del caro-libri di testo, una spesa insostenibile per molte famiglie, tanto da mettere in forse il diritto allo studio dei propri figli”.

Bene quindi la possibilità di adottare vecchie edizioni e libri in comodato d’uso – prosegue Giordano – Bene anche l’aver trasferito il controllo del rispetto dei tetti di spesa ai Dirigenti scolastici, fornendo in tal modo alle famiglie un interlocutore sul territorio e l’aver affermato che si possono considerare libri consigliati solo quelli di approfondimento e monografici e non, come accaduto in passato, libri di testo vero e proprio, il cui acquisto era quindi obbligatorio. Tutte misure queste che, seppur lievemente, ridanno fiato alle famiglie”. Per l’associazione è necessario che continui l’iter virtuoso prevedendo detrazioni per le spese per l’istruzione e l’adozione degli ebook.

Comments are closed.