Scuola, Cittadinanzattiva: subito interventi per l’edilizia scolastica

“Ai buoni propositi seguano impegni concreti, perché non sia tradita ancora una volta la fiducia dei 10 milioni di studenti e personale scolastico”. Così Adriana Bizzarri, coordinatrice nazionale della Scuola di Cittadinanzattiva, commenta con soddisfazione il monito e gli impegni con cui autorevoli rappresentanti delle nostre istituzioni pubbliche stanno portando all’attenzione del Paese il tema della edilizia scolastica e della necessità di investire sulla messa in sicurezza delle nostre scuole.

“Da oltre dieci anni poniamo all’attenzione di tutti lo stato dei 42 mila edifici scolastici, di cui oltre tre quarti, secondo i nostri monitoraggi annuali, è in condizioni critiche dal punto di vista della sicurezza, perché il 76% è privo della  certificazione di agibilità statica e prevenzione incendi e il 21% è in uno stato di manutenzione del tutto inadeguato” ha aggiunto la Bizzarri auspicando che “alle affermazioni seguano i fatti: l’immediata pubblicazione dell’Anagrafe dell’edilizia che è stata completata; la rapida discussione ed approvazione del disegno di legge che destina l’8 per mille di competenza statale alla edilizia scolastica e la realizzazione nel periodo estivo degli interventi più urgenti di manutenzione delle scuole”.

Cittadinanzattiva ha colto l’occasione per invitare il Ministro dell’Istruzione e il Garante dell’Infanzia alla presentazione, il prossimo 18 settembre, dell’XI Rapporto sulla sicurezza e qualità delle scuole, con particolare riferimento alle condizioni effettive in cui studiano i ragazzi con disabilità motoria.

Comments are closed.