Trenitalia diventa ‘animal friendly’: cani anche sui Frecciarossa

A partire dal 25 luglio, i cani potranno viaggiare anche  a bordo dei treni Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca ed Eurostar Italia, sia in 1a che in 2a classe e nei livelli di servizio Business e Standard, ad eccezione dei livelli Executive, Premium, Area del silenzio e salottini. E’ quanto prevede un accordo quadro siglato tra Trenitalia e la Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente. Per poter salire in treno sarà necessario avere con sé museruola e guinzaglio, certificato di iscrizione all’anagrafe canina (per i cittadini stranieri l’apposito passaporto del cane) e libretto sanitario.Per gli amici a quattro zampe il biglietto sarà dimezzato (lo stesso sia in 1a che in 2a classe): il biglietto per il trasporto del cane può essere acquistato nelle biglietterie e nelle agenzie abilitate, collegandolo a quello dell’accompagnatore ed è valido solo se utilizzato per il treno ed il giorno prenotato. Nel caso in cui si decide di viaggiare con l’amico a quattro zampe, dopo aver già acquistato un biglietto, è necessario effettuare il cambio e congiuntamente acquistare il biglietto anche per il cane.

Gli animali di piccola taglia, custoditi nell’apposito trasportino, continueranno a poter viaggiare gratuitamente su tutti i treni della flotta Trenitalia, così come avvenuto fino ad oggi.

L’accordo prevede, inoltre, l’opportuna formazione del personale ferroviario, anche attraverso il diretto coinvolgimento delle associazioni animaliste aderenti alla Federazione – Chiliamacisegua , ENPA, LAV, Lega del Cane, LEIDAA, Noi Animali, OIPA, SOS levrieri – circa le specifiche modalità di gestione e rapporto con gli animali in viaggio e le relative necessità di specie, e l’individuazione nelle stazioni ferroviarie di punti di accoglienza dotati di servizi per i turisti a 4 zampe.

Un commento a “Trenitalia diventa ‘animal friendly’: cani anche sui Frecciarossa”

  1. nicola ha detto:

    che schifo, si fa più attenzione agl’ animali che agli essere umani. Gli animali in generale si devono amare, ma, spendere tutti quei soldi per i cani e gatti a me sembra un pò spropositato.