Poste Italiane, fino al 3 ottobre “dona il resto” al Programma Alimentare Mondiale

Da oggi fino al 3 ottobre 2012 in tutti gli uffici postali i clienti potranno donare al Programma Alimentare Mondiale (WFP) “il resto” di qualsiasi operazione postale o finanziaria effettuata allo sportello. I fondi raccolti andranno ai programmi di alimentazione scolastica per consentire ai bambini più poveri di studiare contando su un pasto a scuola. Bastano 20 centesimi di euro al giorno per garantire cibo e studio.

L’iniziativa di solidarietà “Dona il resto”, prevista dalla collaborazione tra Poste Italiane e il WFP, dà la possibilità ai clienti di devolvere il resto di qualsiasi operazione effettuata in contanti all’ufficio postale e di aggiungere un’offerta libera fino a 10 euro. Si può anche effettuare una donazione di qualsiasi importo con un versamento sul conto corrente 61559688 intestato a “COMITATO ITALIANO P.A.M. ONLUS” indicando come causale “Programmi di alimentazione scolastica ad Haiti e in Benin”.

 “Dona il resto” è l’ultima di una serie di attività di responsabilità sociale realizzate da Poste Italiane a sostegno del WFP. Il 10 maggio 2011 è stata lanciata congiuntamente la Postepay solidale, la carta prepagata destinata in particolare alle aziende, al loro portafoglio clienti e alla Pubblica Amministrazione. Quest’anno, per ogni carta emessa e per ogni pagamento effettuato, Poste Italiane donerà parte dei ricavi ai programmi di alimentazione scolastica ad Haiti e in Benin, mentre nel 2011 Poste Italiane ha sostenuto le operazioni di assistenza alimentare del WFP in Corno d’Africa, emergenza che aveva messo a rischio la vita di milioni di persone in Etiopia, Kenia, Somalia e Gibuti.

Comments are closed.