Europa: banche, tlc e governi uniti in simulazione di mega cyber attacco

Cosa accadrebbe in caso di un cyber attacco che mettesse sotto scacco siti web e sistemi informatici delle maggiori banche europee? Cosa farebbero gli esperti di sicurezza informatica? Sono le domande cui intende dare risposta la simulazione che si sta facendo oggi: 400 esperti di sicurezza informatica stanno infatti testando la propria preparazione a combattere i cyber attacchi in un esercizio di simulazione che durerà oggi tutto il giorno, chiamato Cyber Europe 2012.

Gli esperti vengono dalle principali istituzioni finanziarie, da imprese di telecomunicazioni, da fornitori di servizi, amministrazioni nazionali e locali e si stanno confrontando con oltre 1.200 incidenti informatici distinti (inclusi oltre 30.000 messaggi di posta elettronica) durante la simulazione di un attacco distribuito di negazione del servizio. La simulazione vuole testare in che modo collaboreranno in caso di attacco informatico alle maggiori banche europee, un’eventualità che arrecherebbe danni per milioni di euro all’economia europea.

La preoccupazione scaturisce dalla sempre maggiore frequenza degli attacchi informatici, che nel solo 2011 sono aumentati del 36%. Fra il 2007 e il 2010, il numero di imprese che hanno notificato cyber incidenti con ripercussioni finanziarie ed economiche è passato dal 5% al 10%.  E nel prossimo decennio, afferma la Commissione europea – che intende presentare una strategia globale per la sicurezza informatica entro la fine dell’anno – “gli esperti del Foro economico mondiale valutano attorno al 10% la probabilità che si verifichi un grave incidente in una importante Infrastruttura critica informatica capace di arrecare danni economici pari a 200 milioni di euro”.

Commenta Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione europea: “È la prima volta che le banche e le imprese fornitrici di internet partecipano ad un esercizio di simulazione di un cyber attacco a livello dell’UE. Questa collaborazione è indispensabile considerato l’aumento della portata e della sofisticazione dei cyber attacchi. Scopo dell’esercizio è collaborare a livello europeo per far sì che sia internet sia le altre infrastrutture essenziali continuino a funzionare”.

Un commento a “Europa: banche, tlc e governi uniti in simulazione di mega cyber attacco”

  1. jogger ha detto:

    se penso che la mia banca ha ricevuto (in ritardo) i nuovi codici di accesso x la clientela e nn riesce ad assegnarli ai vari clienti……….