Facebook, lanciata la piattaforma per la prevenzione contro il bullismo

Facebook aggiorna il Centro per la sicurezza lanciando anche una Piattaforma per la prevenzione contro il bullismo, con aree informative destinate a minori, educatori e genitori. La piattaforma offre suggerimenti su come affrontare eventuali episodi di bullismo a danno dei propri figli o dei propri studenti e gli insegnanti possono trovare, inoltre, una scheda sulla prevenzione del bullismo nelle scuole e consigli su come rivolgersi ai propri studenti per informarli e sensibilizzarli al fenomeno.

Disponibili sul sito anche alcuni consigli per monitorare il proprio livello di sicurezza su facebook, accompagnati da video dimostrativi: proteggere il proprio accesso, segnalare eventuali contenuti inopportuni, essere consapevoli del pubblico con cui si condividono i contenuti, controllare chi può taggare nei post e, quindi, approvare o rifiutare le menzioni degli amici, usare gli strumenti di controllo a disposizione, come la guida che insegna a selezionare il pubblico con cui condividere i propri contenuti.

Inoltre, Facebook offre strumenti per verificare eventuali accessi al nostro profilo da parte di terzi: si tratta dell’apposita pagina: facebook.com/hacked.

“E’ una risorsa per ragazzi, genitori e insegnanti alla ricerca di un punto di riferimento per la prevenzione e gestione del bullismo. E’ stata creata insieme allo Yale Center for Emotional Intelligence nel 2013 e oggi siamo lieti di collaborare con quasi 50 partner in tutto il mondo per renderla disponibile su scala più ampia”, spiegano Antigone Davis, Capo della sicurezza globale, e Laura Bononcini, responsabile public policy di Facebook in Italia.

“Il nostro nuovo Centro per la sicurezza”, aggingono, “spiega gli strumenti disponibili per controllare la tua esperienza su Facebook e fornisce suggerimenti e risorse per condividere contenuti in modo sicuro. È disponibile in oltre 50 lingue, è ottimizzato per dispositivi mobili e include video con istruzioni dettagliate. Rendere il mondo più aperto e connesso significa anche proteggere persone e loro informazioni”.

Comments are closed.