112, Bruxelles chiede alle agenzie viaggi di promuovere il numero

Un appello alle agenzie di viaggio e agli operatori turistici affinché promuovano sui loro siti internet, sui biglietti elettronici emessi e nelle grandi destinazioni turistiche, il 112 (numero unico d’emergenza in tutta Europa). A lanciarlo sono direttamente la Commissione europea e l’Associazione europea delle unioni nazionali delle agenzie e degli organizzatori di viaggi (ECTAA).

La Commissaria europea per l’Agenda digitale e Vicepresidente della Commissione Neelie Kroes ha dichiarato: “Le aziende di trasporto stanno già collaborando all’opera di sensibilizzazione, ora tocca agli operatori turistici e alle agenzie di viaggio attivarsi e contribuire alla campagna. I cittadini europei devono sapere che l’aiuto è a portata di telefono, ovunque nell’Unione.”

Conoscere l’esistenza del 112 aiuta le persone in difficoltà. Ne sa qualcosa il gruppo di scout belgi che si era smarrito nei boschi attorno al paesino rumeno di Ghioroc: una di loro conosceva il numero di emergenza 112 e lo ha chiamato. Dopo aver localizzato esattamente il gruppo, l’operatore ha lanciato l’allarme ai servizi di soccorso, che hanno trovato gli scout: il loro rapido intervento ha significato la salvezza per uno dei ragazzi, colpito da ipotermia.

Il 112 è raggiungibile gratuitamente da telefoni fissi e mobili in tutti i paesi dell’UE: il servizio collega il chiamante al pertinente servizio di emergenza – polizia locale, vigili del fuoco o emergenza sanitaria – e lo mette in comunicazione con un operatore offrendogli la scelta tra varie lingue europee. È attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Danimarca, Finlandia, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Romania e Svezia hanno deciso di adottare il 112 come numero unico o principale di chiamata di emergenza nazionale. Il 112 è usato anche al di fuori dell’UE, ad esempio in Svizzera, Croazia, Montenegro e Turchia.

Stando a un recente sondaggio di Eurobarometro, si stima che le persone che conoscono il numero di emergenza 112 siano aumentate di 5 milioni rispetto a un anno fa.

Comments are closed.