Carta e web, le proposte Fieg per la ripresa

Incentivi all’innovazione (rifinanziamento del credito agevolato e credito d’imposta), sostegno alla lettura (detassazione dell’acquisto di libri e giornali) e misure anticongiunturali (credito carta e credito per investimenti pubblicitari sulla stampa): sono queste le richieste avanzate dalle associazioni industriali della Filiera della carta nel corso della conferenza stampa su “CARTA & WEB: l’integrazione tra scelte strategiche e tecnologiche”, svoltasi oggi a Roma.

Le Associazioni promotrici – Acimga, Aie, Anes, Argi, Asig, Assocarta, Assografici e Fieg – hanno richiamato l’attenzione sui problemi e sulle difficoltà del settore e sull’esigenza di idonee misure di politica industriale, necessarie per superare una crisi economica e produttiva che si iscrive in quella più ampia del Paese. Nel presentare i dati del settore il prof. Alessandro Nova della Bocconi ha ribadito il valore della filiera che, pur in un momento di forte recessione, ha realizzato un saldo positivo della bilancia commerciale di 3,7 miliardi di euro.

“Occorre guardare al futuro stando attenti al presente – ha sostenuto il Presidente della Fieg Giulio Anselmi – nell’ottica dell’integrazione tra carta e web. Chi governerà non dovrà fare regali al settore, ma sostenere la transizione al digitale, privilegiando i progetti rispetto ai soggetti, con grande attenzione alla qualità dell’informazione”.

Comments are closed.