Incontro Cncu-Mise, Truzzi: “Nessun balzello, ma strumento di autofinanziamento”

Mancano due giorni all’incontro tra le Associazioni dei consumatori e il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato e già c’è stato uno “scambio di vedute” a distanza tra i vari presidenti delle Associazioni sul tema delle risorse. Il “casus belli” è stata la proposta anticipata ad Help Consumatori dal Presidente di Assoutenti Furio Truzzi: la possibilità di prevedere un euro in bolletta da destinare volontariamente alle Associazioni. Gli altri presidenti si sono detti contrari a quest’idea e Truzzi ha fatto le dovute precisazioni.

“Le Associazioni dei consumatori preferiscono vivere delle quote degli iscritti piuttosto che con le aleatorie sanzioni dell’Antitrust (che per legge sono destinate a sostenere le iniziative a favore dei consumatori ma che ogni anno vengono distratte dal Ministero dell’Economia per altre pure importantissime destinazioni). Quindi è ai cittadini che chiediamo sostegno (anche, se vogliono, a quelli in difficoltà), perché tutti siano tutelati dalle ingiustizie e dalle vessazioni nella telefonia, nel credito, nei servizi, nella società, da comportamenti scorretti e arroganti di imprese e Amministrazioni – spiega il Presidente di Assoutenti – I cittadini consumatori e utenti devono poter esercitare il diritto di devolvere un piccolo contributo annuo volontariamente e liberamente (così come il lavoratore lo fa, nei confronti del suo sindacato, con la sua busta paga) con il sistema per loro più agevole e più economico,  quindi, perché no, all’atto di un pagamento di una bolletta, telefonica, o del gas, o dell’acqua o di un bollettino postale.  Saranno dunque loro stessi a decidere se sostenere o meno le Associazioni e in che modo”.

“Nessun balzello aggiuntivo e obbligatorio in bolletta – conclude Truzzi – ma strumenti per consentire l’autofinanziamento e garantire alla parte più debole del mercato di esercitare i suoi diritti e di sostenere le proprie organizzazioni di tutela liberamente e nel modo più comodo ed economico”.

Comments are closed.