Nomine Rai, Cittadinanzattiva: “Basta con il teatrino, ridiamo dignità al servizio pubblico”

Dopo la polemica sulle nomine delle Authority, arriva quella sulle nomine Rai. E’ bagarre tra i partiti sui nuovi membri del Cda Rai di competenza della Commissione di vigilanza. “Ancora una volta oggi abbiamo assistito ad un penoso teatrino della politica, che per l’ennesima volta ha bloccato in Commissione di Vigilanza la nomina del nuovo CDA della Rai –  commenta  Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva – Ci appelliamo a chi, in Parlamento, ha ancora senso di responsabilità”.

Non si può continuare a giocare con una azienda che dovrebbe essere di servizio pubblico per propri interessi di parte. E’ troppo tempo che si dichiara di voler liberare la Rai dalla longa manu dei partiti, e poi alla prova dei fatti nessuno fa passi indietro – ha aggiunto – La Rai deve tornare ad essere una azienda al servizio del Paese e dei suoi veri azionisti, cioè i cittadini, che non solo la pagano attraverso la fisclità generale, ma anche con una tassa apposita, che sembra sempre più solo una beffa – ha concluso Gaudioso – E’ necessario far ripartire la Rai puntando sull’autonomia e investendo sulle professionalità di cui l’azienda non scarseggia”.

 

Comments are closed.