Petizione contro reality Mission: depositate quasi 100 mila firme

Sono quasi 100 mila le firme raccolte contro la spettacolarizzazione di tragedie umane quali quella dei rifugiati e in particolare contro la prevista messa in onda, su Rai Uno, del programma Mission, un reality sui profughi africani. Ieri in Commissione di Vigilanza Rai sono state depositate 98 mila firme per dire no alla messa in onda del programma.

Di cosa si tratta? Mission è un reality umanitario prodotto dalla RAI in collaborazione con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati e l’organizzazione non governativa italiana Intersos: dovrebbe far raccontare la sofferenza dei rifugiati in Sud Sudan, in Repubblica Democratica del Congo e in Mali ad alcuni personaggi televisivi tra cui Emanuele Filiberto, Paola Barale, Michele Cucuzza, Barbara De Rossi, Al Bano. Il primo episodio verrà trasmesso il 27 novembre e il secondo il 4 dicembre. Un’operazione discutibile, come si legge nella petizione su change.org: “Credo sia vergognoso ideare un’operazione che proprio sotto Natale, il periodo in cui vengono lanciate le grandi campagne di raccolta fondi delle organizzazioni non governative, venga messo in scena uno spettacolo grottesco e umiliante come quello di vedere raccontata la sofferenza umana dei rifugiati da personaggi estremamente discutibili e che probabilmente mai l’avrebbero fatto se non avessero visto un’immediata convenienza in termini di immagine e commerciale”.

La consegna delle firme è stata accolta con queste parole dal Presidente Commissione di Vigilanza Rai Roberto Fico: “Mission è un esempio di tv del dolore che spettacolarizza la sofferenza, inadeguato a mio avviso agli obiettivi che il servizio pubblico deve perseguire nell’intento di formare e sensibilizzare l’opinione pubblica. Nessuna censura, solo una profonda e ampia riflessione sulle modalità di trattamento di temi così importanti. Non credo onestamente che sia mai successa prima una cosa del genere. Quasi 100 mila persone hanno detto chiaramente di non volere questo tipo di trasmissioni, dato il ruolo importante di agenzia culturale che la Rai ricopre e che i cittadini reclamano a gran voce. Queste firme ora diventano patrimonio della Commissione di Vigilanza Rai. Il documento è stato protocollato e portato all’attenzione di tutti i deputati e senatori che fanno parte della Commissione. Vi avevo promesso che avrei tenuto alta l’attenzione su questo tema e continuerò a farlo. Vogliamo Informazione, non lacrime”.

Un commento a “Petizione contro reality Mission: depositate quasi 100 mila firme”

  1. Massimo Dalla Giovanna ha detto:

    Fermate il reality Mission