Rai, UNC chiede più attenzione ai consumatori nel contratto di servizio

Più attenzione ai consumatori e ai temi del consumerismo nel nuovo contratto di servizio della Rai: è la richiesta che arriva dall’Unione Nazionale Consumatori nell’ambito della consultazione pubblica avviata dal viceministro Antonio Catricalà sul rinnovo del contratto di servizio Rai.

Il servizio pubblico radiotelevisivo non può sottrarsi al dovere di diffondere tra i cittadini una maggiore consapevolezza di consumo, in particolare sui temi dell’educazione economico-finanziaria, energetica e digitale“. E’ quanto afferma Massimiliano Dona, Segretario generale dell’associazione, spiegando di aver evidenziato proprio questi argomenti al viceministro dello Sviluppo economico Antonio Catricalà, che ha avviato una consultazione sull’imminente rinnovo del contratto di servizio Rai. Gli altri temi sollecitati dall’associazione al Ministero sono: alimentazione e corretti stili di vita; energia e sostenibilità; commercio elettronico e cittadinanza digitale; Europa e consumi transfrontalieri; tutela del mercato e Autorità di settore; contrasto alle dipendenze (dalle ludopatie agli alcolici); attenzione ai consumatori vulnerabili (minori e persone affette da disabilità); giustizia e diritti; ruolo delle associazioni dei consumatori. Dona ha inoltre sottolineato che la presenza dei rappresentanti dei consumatori nei dibattiti televisivi è attualmente sottodimensionata.

Comments are closed.