Tata Lucia e Napisan, Altroconsumo segnala spot

Altroconsumo ha segnalato all’Antitrust lo spot in cui la celebre Tata Lucia del programma tv SOS Tata pubblicizza il Napisan liquido. Non è la prima volta che la tata presta il suo volto come testimonial per alcuni prodotti: è capitato anche con la Nutella suscitando le critiche di Genitori e Esperti nutrizionisti.

Adesso è la volta del Napisan:  riproponendo la sequenza di una puntata tipo del format “SOS Tata”, nello spot vediamo due genitori che richiedono l’aiuto di Tata Lucia perché sono disperati per la paura di germi e batteri e per la mancanza di igiene in casa. Dopo aver impartito i suoi consigli, arriva la soluzione: “Napisan liquido, aggiunto al detersivo, igienizza i vestiti dei bambini e quelli di tutta la famiglia” e poi ancora “il mondo dei bambini è pieno di vivace curiosità, lasciamoli liberi di giocare e sperimentare, per un bucato igienizzato c’è Napisan liquido!”.

“Riteniamo che Tata Lucia, riconosciuta come autorevole figura educativa, grazie al format in cui è protagonista, si sia esposta a una contaminazione commerciale che non si addice alla sua pretesa funzione. Il messaggio pubblicitario, infatti, gioca proprio sul senso di inadeguatezza dei neo genitori: se un’educatrice esperta raccomanda l’utilizzo di un igienizzante (Napisan, in particolare), allora significa che è necessario acquistarlo per essere dei bravi genitori. In realtà Napisan non è affatto necessario per l’utilizzo esposto nello spot, ma solo in caso di esigenze particolari come malattie infettive e odori persistenti” commenta Altroconsumo sottolineando che “secondo numerosi studi crescere i bambini in un ambiente asettico, senza gli stimoli che allenano il sistema immunitario, può risultare deleterio”.

Comments are closed.