Osservatorio: copertura Lte, Italia all’avanguardia nella diffusione del 4G

Diventato essenziale in ogni luogo e momento della giornata, connettersi a Internet è ogni giorno sempre più facile grazie ai servizi disponibili per i dispositivi mobile. Chiunque voglia acquistare un nuovo smartphone, d’altronde, si ritrova oggi a confrontare le tariffe cellulare incluso, tenendo conto dei giga di traffico utilizzabili mensilmente e della possibilità di connessione veloce, la cosiddetta LTE.

Se c’è una cosa in cui l’Italia non si ritrovi fanalino di coda rispetto ai colleghi europei è infatti proprio la copertura LTE per i cellulari smartphone. La Commissione Ue ha infatti certificato che il nostro Paese è all’avanguardia per investimenti infrastrutturali che permettono di connettersi in mobilità alla massima velocità disponibile, ovvero con lo standard 4G. gli operatori telefonici, intanto, non sono rimasti indietro e anzi hanno messo a punto nuove tariffe dedicate alla connessione veloce LTE.

Nell’ultimo anno, in effetti, gli operatori hanno puntato molto sulla diffusione di questo servizio, consapevoli che il boom di smartphone e tablet avrebbe portato con sé anche la richiesta di maggior velocità della rete. Tim, Vodafone e Tre sono le compagnie che si sono dimostrate più attive, con la prima ad offrire la copertura più ampia, e le altre a seguire.

Questa efficienza ha fatto sì non solo che gli italiani possano godere dei contenuti in mobilità praticamente in ogni regione e sicuramente nelle grandi città, ma ha anche permesso all’Italia di rientrare fra gli 11 Paesi virtuosi dell’Unione, evitando per una volta le tristemente note procedure di infrazione di Bruxelles.

I nuovi utenti che si accingono a comprare uno smartphone o un tablet possono dunque, nel rispetto del loro budget, orientarsi sui modelli più nuovi che supportano il 4G. Prima di completare l’acquisto, sia del dispositivo che della tariffa, è necessario però verificare sul sito delle compagnie la mappa delle zone servite.

Comments are closed.