Osservatorio: Internet Wifi raggiunge le strade di Milano

Se fino a qualche anno fa per connettersi a internet bisognava collegare il filo del telefono al computer, adesso la connessione è senza fili e non deve più fare rinunciare al telefono per il periodo in cui si naviga in rete. E visto che grazie al wifi si passa sempre più tempo online, è anche utile mettere le tariffe di telefonia e adsl a confronto in modo da trovare quella più vantaggiosa.

Ma rimanere connessi solo a casa non basta e la connessione internet Wifi sbarca a Milano, portando il capoluogo lombardo sempre più vicino alle principali capitali europee, che già da tempo propongono ai loro cittadini la connessione gratuita a internet. E se vogliamo dare un’occhiata oltreoceano, a New York ci sono dei nuovi hotspot wifi, ovvero le cabine telefoniche, che lungi dall’essere inutilizzate sono state reinventate per offrire un nuovo servizio. Il nuovo progetto milanese si chiama Open WifiMilano, una piattaforma di 500 hotspot (punti di accesso) dislocati in 258 punti nevralgici della città. Insomma da oggi, in giro per negozi e per le vie di tutta la città, ci si potrà tranquillamente connettere a internet, avendo a disposizione un cellulari smartphone o un qualsiasi altro dispositivo dotato di connessione Wifi.

Chi da oggi volesse usufruire della connessione gratuita presente per le strade della città di Milano dovrà semplicemente cercare sul proprio dispositivo (smartphone o tablet, ma anche pc) la rete “openwifimilano” ed inviare un sms al numero che apparirà sulla pagina di apertura. L’utente riceverà a questo punto una password per navigare liberamente e senza limiti. In termini di velocità, la connessione offerta da Open WifiMilano viaggia a 6,09 Mbps in download e 4,41 in upload.

L’iniziativa messa in campo rappresenta solo un primo step: la città di Milano, identificata con una mappa di connessione, è stata infatti suddivisa in 9 zone dove,  accanto agli hotspot già attivi, si affiancano  ben 72 punti in attesa di accensione. “A settembre – spiega Sergio Mancuso, vice direttore generale dell’Area Innovazione del Comune di Milano – inizieremo una nuova fase e raggiungeremo quota 660 punti complessivi”.

Il progetto lanciato dalla giunta comunale si inserisce nell’ambito degli obiettivi prefissati per l’Expo 2015, che potrebbe addirittura vedere l’accensione di ben 5mila punti di connessione. L’investimento iniziale promesso era di 6 milioni di euro, ma l’intento del Comune di Milano, è di poter raggiungere l’obiettivo con una cifra inferiore a quella preventivata per la copertura definitiva.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.