Posta elettronica certificata, Aruba: 39% di caselle appartiene a privati

Oltre otto milioni  e mezzo di caselle di Posta elettronica certificata nel 2017, con un aumento del 9% delle caselle attive. E l’email Pec più usata è quella di Aruba Pec, che supera i 5 milioni di Pec attive conquistando il 59% del mercato. Il 61% delle caselle è usato da aziende e professionisti ma c’è un interessante 39% di caselle Pec che appartiene a privati. I dati sono stati diffusi da Aruba Pec Spa, società del gruppo Aruba, principale gestore di posta elettronica certificata.

La PEC, ricordano da Aruba, è diventata un obbligo di legge per le aziende e i professionisti e, più in generale, per tutte le partite Iva, ma il dato interessante che emerge analizzando le caselle attivate da Aruba è che nel corso degli ultimi anni sempre più privati hanno attivato una casella, a dimostrazione del fatto che si tratta di uno strumento utile per chiunque voglia inviare comunicazioni elettroniche che abbiano invio e ricezioni certe, legalmente valide, sostituendo di fatto la necessità di inviare raccomandate A/R. Lo dimostra il dato che evidenzia il diffuso uso professionale che se ne fa, con il 61% tra aziende e liberi professionisti e ben il 39% di privati cittadini.

Fra la base utenti di Aruba, è la Lombardia la regione che conta il maggior numero di caselle PEC attive (circa 670.000), seguita dal Lazio (oltre 650.000), terza la Campania (con 477.000 PEC attivate), seguono poi Sicilia (422.745), Puglia (382.619) e Veneto (372.198).

L’Agenzia per l’Italia Digitale periodicamente pubblica le statistiche relative alla PEC, l’ultimo aggiornamento risale a giugno 2017 e conta 8.539.661 caselle attive. Aruba con i suoi 5.002.189 detiene una quota di mercato pari al 59%. I dati dell’Agenzia rivelano un ottimo stato di salute del mercato, facendo registrare nel 2017 una crescita del 9% delle caselle attive ed un aumento dell’11% del traffico che supera i 252 milioni di messaggi scambiati tra maggio e giugno.

Comments are closed.