Sisma in Emilia, Adiconsum: le App sui terremoti sono atti di sciacallaggio

Adiconsum ha inviato una lettera di denuncia all’Antitrust e all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni dopo essere venuta a conoscenza dell’esistenza di alcune App per smartphone che dichiarano di essere in grado di prevedere i terremoti.

Sembra incredibile, considerato come spesso venga ribadita l’impossibilità di prevedere tempi e modi dei sismi, eppure l’associazione denuncia di essere venuta a conoscenza di App che dichiarano di potere prevedere i sismi. “Si  tratta di vero e proprio sciacallaggio che utilizza a fini commerciali le paure ed i bisogni dei consumatori ed in particolare delle popolazioni colpite dal terremoto – dichiara Pietro Giordano, Segretario generale Adiconsum – un comportamento da esecrare con forza”. Anche perché, ribadisce l’associazione, neanche l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’unico accreditato a parlare in merito, è in grado di dare previsioni, data l’imprevedibile e intrinseca natura dei sismi stessi.

“Adiconsum – annuncia Giordano – ha inviato una lettera di denuncia all’Antitrust e all’Autorità garante per le Comunicazioni per avviare un’indagine su tali pratiche squallide e prive di ogni fondamento”.

Comments are closed.