Europa Creativa e Erasmus per tutti, due proposte della Commissione UE

La Commissione Europea pensa ai giovani e alla cultura e lancia “Europa Creativa”, un nuovo programma a sostegno dell’industria culturale che mette a disposizione di artisti, attori e operatori culturali in generale, 1,8 miliardi di euro per il periodo 2014-2020: 900 milioni di euro andranno a sostegno del settore cinematografico e audiovisivo (ambito coperto dall’attuale programma MEDIA); 500 milioni di euro per il settore culturale.

La Commissione intende inoltre stanziare più di 210 milioni di euro per un nuovo strumento di garanzia finanziaria destinato a consentire ai piccoli operatori di accedere a prestiti bancari su un totale di quasi 1 miliardo di euro e destinerà circa 60 milioni di euro a sostegno della cooperazione politica e delle strategie innovative in tema di audience building e di nuovi modelli imprenditoriali.

“Questo investimento aiuterà decine di migliaia di operatori dei settori culturali e audiovisivi a cogliere appieno i vantaggi del mercato unico e a raggiungere nuove categorie di pubblico in Europa e fuori di essa – ha affermato Androulla Vassiliou, Commissario responsabile per l’istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù – Senza questo sostegno, per loro sarebbe difficile o impossibile penetrare in nuovi mercati. Europa creativa promuove inoltre la diversità culturale e linguistica oltre a contribuire agli obiettivi della strategia Europa 2020 per l’occupazione e la crescita sostenibile”.

“Europa creativa” consentirà a 300.000 artisti e operatori culturali e alle loro opere di ricevere finanziamenti per raggiungere nuove categorie di pubblico al di là dei loro confini nazionali; più di 5 500 libri e altre opere letterarie riceveranno un sostegno alla traduzione consentendo ai lettori di apprezzarli nella loro lingua materna.

L’altra proposta lanciata oggi dalla Commissione Europea è quella di una borsa Erasmus per tutti, il nuovo programma per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport: fino a 5 milioni di persone, quasi il doppio delle attuali, potrebbero avere la possibilità di studiare o di formarsi all’estero. Anche gli studenti di master beneficerebbero di un nuovo programma di garanzia dei prestiti istituito con il Gruppo Banca europea per gli investimenti. Il programma settennale Erasmus per tutti, che avrebbe un bilancio totale di 19 miliardi di euro, dovrebbe iniziare nel 2014.

Comments are closed.