Linea telefonica riattivata dopo 3 mesi: società risarcita del danno patrimoniale

Continuano le storie di ordinari disservizi con i gestori telefonici. In molti casi il disservizio principale è il tempo che gli operatori impiegato a risolvere una qualsiasi problematica. Come è successo ad una pizzeria di Grosseto: dopo pochissimo tempo che aveva avviato la sua attività, le viene staccata la linea telefonica per un ritardo nella consegna della fattura e quindi del pagamento. Il titolare della pizzeria ha subito risolto il disguido, pagando la fattura ed inviandone prova al gestore. Ma la sua punizione è stata quella di rimanere altri tre mesi senza linea telefonica.

Questo gli ha arrecato un bel danno, visto che la pizzeria prendeva ordini e prenotazioni al telefono. Una riduzione di fatturato che il Giudice di Pace, con la sentenza 866/2012, ha stimato in 2500 euro. Grazie all’intervento di Confconsumatori, il gestore telefonico è stato condannato al risarcimento del danno patrimoniale di 2.500 euro oltre agli interessi legali ed al pagamento delle spese di lite, nonché al rimborso del costo della procedura di mediazione obbligatoria cui la compagnia telefonica si era sottratta.

Comments are closed.