Osservatorio: iPad e Samsung Galaxy Tab 2, quali le migliori offerte dedicate?

La modalità preferita dagli italiani per l’acquisto di dispositivi mobile quali smartphone e tablet è sicuramente quella del pagamento a rate di un pacchetto comprensivo di apparecchio e tariffa voce, sms e dati. Per scegliere il migliore per le proprie esigenze, il consumatore può servirsi di strumenti che permettono di confrontare gli abbonamenti cellulare incluso migliori sulla rete e scegliere così in tutta facilità e comodità.

Il testa a testa tra i due colossi del mercato hi-tech, Apple e Samsung, si fa sempre più serrato, e ultimamente si è spostato sul settore dei tablet. L’Osservatorio SuperMoney ha condotto uno studio sulle migliori tariffe in abbonamento per tablet di ognuna delle due aziende di punta, l’iPad Display Retina e il Galaxy Tab 2, scoprendo che più del modello in sé, per gli italiani è importante la tariffa.

Oggetto dell’indagine sono state le richieste di tariffe da abbinare al proprio tablet inoltrate sul portale di comparazione tra gennaio e marzo 2013 (gli operatori considerati sono stati Vodafone, Tim, Fastweb, H3G e Wind) dallo studio è emerso che i consumatori italiani prediligono il Samsung (il 54% delle richieste inviate ha infatti riguardato il device della compagnia di Seul), mentre l’iPad ha raccolto il 42% delle richieste (un rimanente 4% ha interessato altre compagnie).

Per quel che riguarda il dettaglio delle offerte, l’Osservatorio ha analizzato i piani tariffari abbinati all’acquisto dell’iPad Display Retina e del Samsung Galaxy Tab 2 10.1.

Con riferimento al primo device l’offerta della Tim è risultata essere la più conveniente (Tutto Tablet Large consente infatti di avere l’iPad a costo zero versando un canone mensile di 30 euro), con Vodafone ed H3G in posizione più defilata (contributo iniziale di 49 euro e canone mensile di 30 euro per la prima, contributo iniziale di 99 euro e canone mensile di 26 euro per la seconda).

Anche nel caso del prodotto Samsung l’offerta migliore è risultata quella di Tim (25 euro mensili e nessuno contributo inziale), con Vodafone e Wind che a fronte di una medesima tariffa mensile applicano rispettivamente un contributo inziale di 49 e 159 euro. La maggiore convenienza della tariffa Tim spinge anche le vendite del Samsung, principalmente per due ragioni: costa meno dell’omologa per iPad e non prevede alcun contributo iniziale.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.