Pratiche scorrette in vendita Sim, Tar annulla sanzioni a Telecom, Vodafone e Wind

Annullate le sanzioni a Telecom, Vodafone e Wind, inflitte dall’Antitrust, per “aver omesso di informare in maniera adeguata gli acquirenti delle carte Sim dell’esistenza di servizi accessori già attivati, fra i quali la navigazione in internet e il servizio di segreteria telefonica”. Servizi che, preimpostati sulle carte commercializzate, “sono addebitati all’utente se non disattivati su espressa richiesta dello stesso”. Il Tar , nell’annullare le sanzioni, ha rilevato che “l’Antitrust è andata a sanzionare condotte la cui repressione è dall’ordinamento affidata ad altro soggetto pubblico, ossia l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni”.

L’Antitrust, quindi, per i giudici amministrativi “si è arrogata l’esercizio di una potestà regolamentare che certamente non le compete, con il risultato di incidere su una materia che dalla legge è demandata alla cura e alla potestà regolatoria dell’Agcom”. Ragioni, queste, che hanno portato all’accoglimento dei ricorsi e al contestuale annullamento degli atti impugnati.

Comments are closed.