Antitrust UE, blitz a sorpresa in aziende di servizi Internet

Blitz di funzionari della Commissione Europea nelle aziende di tlc che forniscono servizi di interconnettività Internet in vari Stati membri. Al centro delle ispezioni c’è la verifica della violazione delle regole dell’Antitrust europeo che vietano l’abuso della posizione dominante nel mercato.

I funzionari della Commissione sono stati accompagnati dalle controparti delle autorità nazionali. “Le ispezioni a sorpresa sono un passaggio preliminare per verificare eventuali pratiche anticoncorrenziale, e il fatto che la Commissione Ue le conduca – si precisa in una nota – non significa che le compagnie siano responsabili di tali comportamenti. Non è prevista una scadenza per il completamento delle inchieste per condotta anticoncorrenziale”.

Sul quotidiano francese online Le Figaro si legge che le perquisizioni hanno riguardato Orange, Deutsche Telekom e Telefonica.

Comments are closed.