Beauty contest, gara annullata? Altroconsumo: servono fatti

Il Governo ha annunciato che non regalerà le nuove frequenze tv del digitale al duopolio Rai-Mediaset. “Una buona notizia, ma dall’annuncio ora si deve passare ai fatti” ha commentato Altroconsumo che con la Femi Federazione media digitali indipendenti) aveva inviato al Ministro una formale istanza perché il Governo intervenisse sulla procedura del beauty contest, annullandola e avviando al suo posto un’asta pubblica come si è fatto con le frequenze per la banda larga di internet mobile.“Il Governo ora sembra aver intrapreso proprio la strada da noi indicata. Ma dagli annunci ora è il momento di passare ai fatti. Proprio per questo continuiamo a raccogliere firme a sostegno della la nostra petizione” fanno sapere dall’Associazione.

“In questo modo, oltre ad evitare di rafforzare ulteriormente il duopolio Rai-Mediaset anche nel nuovo contesto digitale, il Governo dimostrerebbe di non voler chiedere, nell’attuale situazione di grave crisi economica, sacrifici solo ai cittadini, esigendo il dovuto per la concessione delle frequenze digitali da Rai, Mediaset e ogni altro operatore che vorrà aggiudicarsele. Di questi tempi, l’Italia non si può certo permettere di rinunciare a qualche miliardo di entrate nelle casse dello Stato” conclude la nota.

Comments are closed.