Osservatorio, telefonia mobile: gli utenti di tutto il mondo sono 4,3 miliardi

Non è possibile decretare un totale abbandono del telefono fisso poiché moltissimi utenti non riescono a rinunciarvi e perseverano nel confrontare le tariffe di telefonia più convenienti per potersi garantire un rapido e costante accesso alla rete. Al contrario, si può affermare con estrema certezza che il settore mobile sta conoscendo un boom senza precedenti.

 

Nel secondo trimestre 2012 il numero di sottoscrizioni a servizi ha raggiunto quota 6,3 miliardi in tutto il mondo. Cifra che tradotta in numero di persone tocca la soglia dei 4,3 miliardi di utenti. Simili dati, di cui abbiamo dato un accenno in un altro articolo, implicano inoltre un tasso di penetrazione della telefonia mobile a livello globale dell’89% (129% in Europa Occidentale).

 

Ad aver scattato questa fotografia è stato il “Traffic and Market Report” di Ericsson, secondo cui la crescita è trainata da India e Cina, che insieme costituiscono circa il 40% dei nuovi 140 milioni di abbonamenti registrati nel secondo trimestre 2012. A seguire nella classifica troviamo il Brasile (+11 milioni), l’Indonesia (+9 milioni) e le Filippine (+5 milioni).

 

Secondo quanto spiegato nel rapporto, su base annua le sottoscrizioni sono cresciute dell’11% e del 2% rispetto al trimestre precedente. Ericsson ha poi potuto verificare come siano soggette ad aumento anche le sottoscrizioni alla banda larga mobile, attestandosi attualmente intorno ai 1,2 miliardi.

Ericsson ha poi tenuto a precisare come sia inarrestabile anche la crescita del traffico dati mobile (grazie a tablet e smartphone), raddoppiato tra il secondo trimestre 2011 e il secondo trimestre 2012.

E’ un dato che trova spiegazione nell’elevata fruizione di contenuti in mobilità attraverso cellulari smartphone, che rappresentano il 40% del totale dei telefoni cellulari acquistati nel secondo trimestre 2012.

 

“Oggi, la gente vede l’accesso a Internet come un requisito indispensabile per qualsiasi dispositivo. – ha spiegato Douglas Gilstrap senior Vp e head of Strategy di Ericsson – Il risultato di questa mentalità è la crescente domanda di banda larga mobile e l’aumento del traffico dati. Gli operatori riconoscono questa opportunità di business e mirano a favorirne la crescita, fornendo una migliore user experience ad elevate velocità di dati attraverso reti ad alta capacità”.

Secondo poi le previsioni di Ericsson, entro il 2017 metà della popolazione mondiale sarà coperta dalla rete di nuova generazione 4G.

 

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.