Osservatorio: segreteria telefonica surclassata da sms e email

La segreteria telefonica, un’idea tutta italiana, è costretta oggi a lasciare il passo a sms ed e-mail, come dimostrato dai milioni di utenti che quotidianamente consultano la rete per comparare gli abbonamenti cellulare incluso proposti dalle compagnie di telefonia mobile.

La vecchia e cara segreteria telefonica, infatti, che fino a qualche tempo fa ci faceva compagnia non appena rientrati a casa, sembra oggi esser del tutto passata di moda. Contro il successo di smartphone e tablet, la vocina di rito “lasciare un messaggio dopo il segnale acustico” sembra non avere più ragione d’esistere.

La segreteria telefonica ha lasciato spazio forme di comunicazione più rapide, offerte da una telefonia mobile sempre più all’avanguardia. Insomma, piuttosto che un messaggio in segreteria, una mail o un sms al giorno d’oggi sembrano sicuramente veicoli d’informazione più appropriati.

Potrebbe quindi esser ormai arrivata l’ora di dire definitivamente addio alla segreteria telefonica. Questo almeno è quanto sta accadendo negli Stati Uniti, dove la tendenza è già stata analizzata nei dettagli dalle compagnie telefoniche e dalle società di internet messaging. Il quotidiano Usa Today ha recentemente riportato un calo dell’8% rispetto all’anno scorso nell’utilizzo delle caselle per i messaggi vocali.

Un calo che ha interessato non solo i messaggi registrati, ma anche i messaggi ascoltati (-14%). A fare il punto della situazione è intervenuta la società Vonage, che non si è solamente limitata a raccogliere i dati, ma ha anche messo a punto un nuovo servizio “anti pigrizia” che vorrebbe dare un’ulteriore opportunità alla segreteria telefonica. L’idea è questa: l’utente può ricevere via sms o via mail la trascrizione del messaggio, così da non perdere il contenuto della comunicazione. Inoltre i messaggi possono essere ascoltati tramite dei link diretti alle registrazioni, saltando la noiosa e troppo lunga voce metallica.

L’idea messa a punto in terra americana, potrebbe forse incontrare il favore di quegli utenti ancora affezionati alla segreteria telefonica. Nessuno giurerebbe invece che una simile iniziativa potrebbe piacere ai più giovani, sempre alla ricerca di costi estremamente contenuti, che si sposano perfettamente con la rapidità di certe app per smartphone.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.