Rete 4G, inchiesta Altroconsumo: velocità ridotta, funziona solo in 4 città

Promette di navigare alla velocità di 100 Mbps; in realtà per ora arriva a 70 e funziona solo in quattro città. Si tratta della rete 4G, la tecnologia di quarta generazione che dovrebbe consentire agli smartphone (anch’esso di quarta generazione) di navigare in Internet ad una velocità superiore. Altroconsumo ha condotto un’inchiesta sulla navigazione con rete 4G, attualmente offerta soltanto da due operatori di telefonia mobile: Tim e Vodafone. I risultati non sono molto incoraggianti, a fronte di una spesa che oggi è elevata: una media di 30 euro al mese, esclusi i tablet.

Ma il problema non è solo quello del costo: è soprattutto la diffusione territoriale il vero ostacolo. La proposta di Tim, ad esempio, si applica solo a 4 città (Milano, Roma, Napoli, Torino) e, addirittura, quella di Vodafone a 2 (Milano e Roma). Inoltre la navigazione non è illimitata: 20 GB al mese per Tim; 15 GB al mese per Vodafone. Certo i servizi inclusi sono molti, con una serie di opportunità multimediali (accesso a film, partite di calcio…) consentite dall’alta velocità di navigazione. Ma la reale velocità massima arriva a 70 Mbps. Si può concludere che la strada per rendere accessibile a tutti la rete 4G è ancora molto lunga.

Comments are closed.