Servizi non richiesti, Altroconsumo segnala all’Agcom la Buongiorno Spa

Altroconsumo ha segnalato all’Agcom la società Buongiorno Spa per una presunta pratica commerciale scorretta. Diversi consumatori, infatti, hanno segnalato all’Associazione di essersi ritrovati inconsapevolmente abbonati ad alcuni servizi offerti dalla società. In pratica, gli utenti hanno ricevuto sms con i quali si comunicava l’attivazione di servizi a pagamento offerti da Buongiorno S.p.a. (ad esempio la possibilità di accedere a contenuti musicali o alle ultime news sul calcio): tutto senza aver mai richiesto nulla, ma – probabilmente – semplicemente sfiorando dei link pubblicitari interni ai siti su cui stavano navigando dallo smartphone. “Questo vuol dire che il sito attiva il servizio senza informare correttamente i consumatori sulle condizioni del contratto: pratica commerciale scorretta di cui chiediamo la sospensione e la sanzione” fa sapere Altroconsumo che ricorda ai consumatori come ci si può difendere in questi casi:

  • La prima cosa da fare è chiamare il call center del tuo operatore telefonico chiedendo l’immediata disattivazione del servizio
  • Poi fai un reclamo scritto, indirizzato sempre alla tua compagnia telefonica, ribadendo la volontà di disattivare il servizio non richiesto e chiedendo la restituzione di quanto hai ingiustamente pagato.
  • Se l’operatore non risponde entro 40 giorni, o risponde negativamente, puoi attivare una procedura di conciliazione paritetica (il sistema giuridico più rapido per risolvere contenziosi) tramite le associazioni di consumatori come Altroconsumo che ti forniscono consulenza giuridica o tramite i CO.RE.COM, cioè i Comitati regionali per le comunicazioni, organi preposti proprio alla vigilanza in tema di comunicazioni.

Comments are closed.