Sky, A.E.C.I. invoca intervento dell’Antitrust

A.E.C.I. | ASSOCIAZIONE EUROPEA CONSUMATORI chiede l’intervento dell’Antitrust affinchè ponga fine alle richiesti di SKY. La società – stando alla denuncia dell’Associazione – persiste nel chiedere ai consumatori il pagamento di penali (fino a 6.960 euro) per uso improprio della propria card privata utilizzata al di fuori della propria abitazione in maniera irregolare. Contemporaneamente l’A.E.C.I. ha ricevuto diverse segnalazioni riguardanti  richieste di denaro da parte di SKY rivolte a locali commerciali, bar, ristoranti, circoli ecc. dove – secondo ispezioni condotte da presunti incaricati SKY – si sarebbe utilizzata in maniera impropria la card SKY. In questo caso, SKY chiederebbe una somma pari a € 800,00 a saldo e stralcio della propria situazione irregolare e la sottoscrizione di un abbonamento annuale di tipo commerciale.

Secondo l’Associazione si tratta, in entrambi i casi, di richieste illegali e per questo motivo invoca un intervento dell’Antitrust che nonostante le diverse segnalazioni inviate dalla stessa A.E.C.I. si è limitata solo all’apertura del ‘caso’.

Comments are closed.