Tariffe terminazione, Commissione UE blocca proposta Agcom

Stop dalla Commissione europea alla proposta dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni italiana sulle tariffe di terminazione: “avrebbe un impatto negativo sui consumatori e sugli operatori di altri Stati membri”. La proposta dell’Agcom prevede tariffe di terminazione delle chiamate fisse comprese tra 0,00206 euro/minuto e 0,00127 euro/minuto per il 2013 e il 2014. Queste tariffe sono nettamente più alte rispetto a quelle di qualsiasi altro Paese UE in cui vengono applicati metodi di fissazione dei prezzi adeguati.

La Commissione europea dubita che la nuova regolamentazione dei prezzi proposta dall’Agcom sia conforme ai principi e agli obiettivi delle norme UE in materia di telecomunicazioni che prevedono che gli Stati membri promuovano la concorrenza e l’interesse dei consumatori all’interno dell’Unione. Neelie Kroes, Vicepresidente della Commissione europea, ha dichiarato: “La proposta dell’Agcom desta preoccupazione riguardo alla sua conformità con l’obbligo del garante di fissare tariffe che riflettano costi efficienti per i servizi di terminazione. La Commissione europea è determinata a garantire che le tariffe di terminazione regolamentate siano ridotte arrivando a livelli simili in tutti gli Stati membri senza inutili ritardi.”

Comments are closed.