UNC e Heineken Italia lanciano App “Le birre”

Arriva l’applicazione “Le birre”, frutto della collaborazione fra Unione Nazionale Consumatori e gruppo Heineken Italia con il progetto di cultura birraria ILoveBeer.it: l’App è scaricabile gratuitamente da App Store e da Play Store e si può consultare direttamente su smartphone e tablet. Afferma il segretario generale dell’UNC Massimiliano Dona: “Fornire ai consumatori i giusti strumenti e le conoscenze per orientarsi nel mondo delle birre così da scoprire come consumare al meglio il prodotto, gustandolo con intelligenza e responsabilità: è con questo obiettivo che è nata l’App ‘Le Birre’, scaricabile gratuitamente sia da App Store sia da Play Store”.

Numerose le informazioni scaricabili: come deve essere servita una birra, tipologie di birre, abbinamenti con i cibi, verifica della corretta spillatura per capire se il prodotto servito è di buona qualità.

Commenta Alfredo Pratolongo, Responsabile del portale di cultura birraria ILoveBeer.it promosso da Heineken Italia: “Siamo felici di essere al fianco dell’Unione Nazionale Consumatori e di aver sviluppato insieme questa App dedicata alle birre. L’attività si inserisce nel progetto ‘La Birra Perfetta – l’importanza della schiuma’ che si compone anche di un volume cartaceo e di una sezione dedicata su ILoveBeer.it, il nostro portale di cultura birraria, con approfondimenti e video. Una piattaforma articolata per diffondere informazioni corrette e puntuali sulla birra (e sulla schiuma), le sue caratteristiche e il suo servizio. Un vero e proprio percorso culturale che desidera far conoscere in modo approfondito il mondo della birra. Con l’obiettivo, che Heineken Italia condivide con l’Unione Nazionale Consumatori, di promuovere un consumo responsabile e consapevole. Ecco, quindi, il senso della partnership con un’importante associazione consumeristica come l’Unione Nazionale Consumatori: servire e consumare una birra ben servita è nell’interesse dei consumatori perché rende la birra più buona e più facilmente digeribile. A livello nazionale, la birra mediamente viene servita male, è nostro compito quindi, attraverso corsi di formazione a clienti e punti di consumo e attraverso l’informazione dei consumatori, migliorare la cultura birraria del nostro paese”.

Comments are closed.