Agenzia Entrate, arriva Redditest: valuta coerenza tra reddito e spese

Arriva il Redditest: il nuovo strumento dell’Agenzia delle Entrate che permette a tutti i contribuenti di valutare la coerenza tra il proprio reddito e le spese sostenute. Un software da scaricare, su base volontaria e anonima, sul proprio pc, con cui l’Agenzia delle Entrate spera di aumentare la compliance e inasprire la lotta all’evasione fiscale. Per i dettagli bisogna aspettare il 20 novembre, quando il Redditest verrà presentato al pubblico, presso la sede delle Entrate di via Cristoforo Colombo a Roma. Ma qualche dettaglio è già noto.Il Redditest è un software, a cui si accede da Internet, che consente una sorta di autodiagnosi anomina, con cui il contribuente può effettuare una verifica preventiva (prima di presentare la dichiarazione dei redditi) della coerenza tra il proprio reddito e le spese sostenute nell’anno. Chi vorrà (l’uso dello strumento dovrebbe essere su base volontaria) inserirà i propri dati e alla fine vedrà accendersi una luce verde se il risultato è coerente e rossa se non lo è. Nel caso di luce rossa il contribunete sarà libero di fare alcune correzioni alla sua dichiarazione dei redditi, ocomplilarla con gli stessi dati. A suo rischio e pericolo.

In ogni caso, lo ha precisato nei giorni scorsi il direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera a margine di un’audizione in Parlamento, i dati inseriti saranno noti solo al contribuente e non ne rimarrà traccia alcuna sul web.

3 Commenti a “Agenzia Entrate, arriva Redditest: valuta coerenza tra reddito e spese”

  1. Livio ha detto:

    Prima cari governanti e politici vari ridateci tutti i soldi che vi siete intascati truffando i cittadini, poi si deve fare pulizia di tutti i disonesti presenti ai posti di governo ,infine venite a fare i conti nelle tasche degli italiani: chi è stato sempre onesto lo rimarrà , non credo che un redditometro possa redimere un evasore,povera Italia…….!

  2. maryssa ha detto:

    posso dichiarare anche i debiti??? che mi superano il credito??,, grazie MONTI , fate…………………………x non dire schifogianniche sono una persona ,corretta,,,,

  3. Romano ha detto:

    Con le bugie di questo governo e di chi lo appoggia, credo che i consumatori saranno abbastanza scettici sul fatto dell’anonimato!