Antitrust oscura due siti per la vendita di farmaci online

Antidepressivi, medicinali contro l’obesità, Viagra: si poteva comprare tutto online senza ricetta medica, anzi si lasciava intendere falsamente che la vendita di farmaci online in Italia fosse lecita. L’Antitrust, con un provvedimento adottato in sede cautelare, ha deciso di oscurare due siti internet fra loro collegati che offrivano illegalmente ai consumatori italiani la vendita di farmaci senza ricetta medica, nonostante si trattasse di medicinali per i quali invece la prescrizione è necessaria.

A tutela della salute dei consumatori, l’Antitrust ha deciso di inibire l’accesso ai due siti on line. Si tratta, rispettivamente, del sito internet in lingua italiana www.viagra-cialis-levitra.it che offre farmaci contro l’impotenza maschile e indirizza i consumatori, in modo automatico, verso il sito internet www.bestgenericdrugs.net per l’effettuazione e il pagamento dell’ordine: su questo secondo sito venivano peraltro offerti medicinali di ogni tipo, dagli antidepressivi ai medicinali contro l’obesità.

In collaborazione con il Nucleo Speciale Tutela Mercati della Guardia di Finanza, gli uffici dell’Antitrust stanno operando per garantire il blocco delle connessioni ai due siti da tutto il territorio nazionale, per evitare che la continuazione della pratica commerciale possa arrecare danni gravi e irreparabili ai consumatori. Il provvedimento è frutto di una segnalazione congiunta fatta dall’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) e dai Nas (Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma dei Carabinieri) nel quadro di una più ampia collaborazione con i Ministeri della Salute e dello Sviluppo Economico e sulla base di ulteriori elementi acquisiti d’ufficio dall’Antitrust con la collaborazione investigativa del Nucleo Speciale della Guardia di Finanza.

Il titolare del sito in italiano, che risulta intestatario anche dell’altro, è una persona residente in Olanda. La misura è stata adottata a tutela della salute dei consumatori, spiega l’Antitrust in una nota stampa, che erano indotti a credere che l’acquisto dei farmaci online senza ricetta fosse lecita.

Spiega l’Antitrust: “Nei due siti è offerta la possibilità di acquistare farmaci soggetti a prescrizione senza la necessaria ricetta medica lasciando intendere, contrariamente al vero, non solo che la vendita on line di farmaci sia lecita in Italia, ma anche che il controllo medico non sia necessario, mettendo così a rischio la salute dei consumatori. In realtà, in Italia la vendita on line di qualsiasi tipologia di farmaci è vietata, visto che la legge impone sempre la presenza fisica del farmacista e, nel caso di farmaci etici, anche una specifica prescrizione medica”.

Comments are closed.