Unicredit e AACC: al via Facile&Sicuro, banca multicanale

E’ partito con il primo dei 4 incontri di formazione dedicato ai quadri delle associazioni il progetto Facile&Sicuro realizzato da UniCredit e MDC, Adiconsum e Codacons nell’ambito della loro collaborazione ed in linea con il Programma  di UniCredit Educazione Bancaria e Finanziaria (In-Formati). Il progetto ha l’obiettivo di sensibilizzare i consumatori all’uso della banca multicanale. Dal settimo rapporto su “La multicanalità delle banche” messo a punto dal Consorzio Bancomat con Abi emerge che siamo nel pieno della “rivoluzione” del mobile banking: i conti correnti abilitati ad operare via internet sono 17,3 milioni, in aumento di oltre il 12% rispetto al 2009. Di questi, 10,7 milioni sono esclusivamente online, più del doppio rispetto ai 4,2 milioni dell’anno precedente.

Sono molte le operazioni che si possono effettuare online. La richiesta di informazioni su saldo movimenti e condizione del conto è di gran lunga l’utilità preferita (823 milioni di richieste). Al secondo posto, invece, si confermano i bonifici: nel 2010 ne sono stati fatti 57,4 milioni via internet (pari al 40% del totale), per un valore complessivo di oltre 68,2 miliardi di euro. Seguono le ricariche del cellulare (33,3 milioni per un miliardo di euro), i pagamenti online (31,4 milioni per 36,3 miliardi di euro) e le ricariche delle carte prepagate (7,6 milioni per 493 milioni di euro).

Anche la “banca telefonica” nell’ultimo anno ha fatto registrare una buona performance: in un anno il phone banking ha fatto registrare oltre 47 milioni di contatti complessivi per chiedere informazioni sul conto corrente (27,5 milioni di richieste) o sull’attività di trading (12,8 milioni).

La Banca multicanale rappresenta dunque un importante strumento di innovazione sociale in quanto non solo consente ai consumatori di usufruire dei principali servizi bancari e finanziari risparmiando tempo e denaro ma rende ancora più facilmente accessibile la “Banca” anche a persone disabili o con difficoltà motorie favorendo l’inclusione finanziaria e il superamento di barriere di accesso.

È quindi importante informare i consumatori sulle numerose possibilità che offre la banca multicanale, sugli eventuali rischi e sul risparmio che si può ottenere rispetto a un conto tradizionale. Allo stesso tempo è necessario aumentare il numero di cittadini che fruiscono di questi servizi per snellire il sistema bancario, ridurre le attese agli sportelli, rendere quasi immediata la risposta della banca al cliente.

Al centro del progetto, una guida che spiega i vantaggi della banca multicanale che viene diffusa nel corso degli incontri informativi oltre che nelle sedi delle associazioni coinvolte e online. Il progetto prevede anche la diffusione del decalogo le 10 cose da sapere sulla Banca Multicanale”, una pagina web e facebook, un App interattiva da scaricare, due video spot e alcune locandine.

Comments are closed.