Enel Energia, MDC fa ricorso ad Antitrust e AEEG per pubblicità ingannevole

“Chiama Enel Energia e otterrai in omaggio un kit di lampadine a led”. E’ il messaggio con cui l’azienda ha tappezzato la città di Roma, con una serie di cartelloni lungo tutte le fermate della Metro A. Ed è il messaggio che è valso all’azienda una segnalazione all’Antitrust e all’Autorità per l’energia, da parte del Movimento Difesa del Cittadino. Il messaggio è ingannevole, poiché si tratta di una vera e propria offerta del mercato libero dell’ennergia elettrica. Nel ricorso depositato oggi dal Movimento Difesa del Cittadini si spiega che soltanto nella parte bassa del manifesto, quindi con caratteri molto più piccoli rispetto al testo in evidenza, si fa riferimento in modo vago al fatto che ci sia un regolamento da consultare sul sito enelenergia.it (sezione del mercato libero).

Secondo l’Associazione dei consumatori si tratta di un messaggio del tutto ingannevole poiché non viene detto nulla riguardo ai costi, né ai contenuti dell’offerta in merito, mentre ci si concentra solo sull’omaggio del kit di lampadine. La pratica commerciale viola quindi gli articoli 21 e 22 del Codice del Consumo essendo idonea a idurre in errore il consumatore medio, spingendolo ad assumere una decisione di natura commerciale che non avrebbe altrimenti preso. Inoltre il messaggio omette informazioni rilevanti di cui il consumatore medio ha bisogno per prendere una decisione consapevole di natura commerciale.

 

2 Commenti a “Enel Energia, MDC fa ricorso ad Antitrust e AEEG per pubblicità ingannevole”

  1. Romano ha detto:

    Anche Illumina, usa lo stesso sistema ingannevole, nelle mail che invia a tutti, indistintamente.

  2. Illuminazione a led ha detto:

    Grazie dell’informazione utile…ormai è risaputo che le lampadine a led riducono notevolmente i consumi di energia elettrica, ma è giusto fare informazione in modo chiaro.