Geymonat, Aifa: stop a produzione medicinali

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha sospeso l’autorizzazione alla Società Geymonat S.p.A. per la produzione di medicinali presso l’officina farmaceutica Geymonat di Anagni. La decisione, a tutela della salute pubblica, arriva dopo le ispezioni effettuate tra il 4 e il 6 settembre 2013 da AIFA e NAS Carabinieri di Latina, nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Frosinone: rilevate gravi violazioni delle norme di buona fabbricazione.

L’Agenzia ricorda che tutti i lotti in corso di validità dei medicinali fabbricati presso la stessa officina di produzione Geymonat sono già stati oggetto di un divieto di utilizzo con provvedimento AIFA del 5 settembre 2013, a causa di sospetti difetti di qualità legati nello specifico alla possibile presenza di un quantitativo di principio attivo inferiore a quello approvato e indicato in etichetta.

La Geymonat ha poi comunicato il 19 settembre scorso il ritiro volontario, a scopo cautelativo, di tutti i lotti di propria titolarità presenti sul mercato nazionale e già sottoposti a divieto d’uso da parte dell’AIFA. L’autorizzazione alla produzione della Ditta Geymonat è quindi sospesa finché l’AIFA non avrà verificato l’effettiva rimozione delle violazioni riscontrate e quindi la conformità del processo produttivo agli standard di Buona Fabbricazione.

Un commento a “Geymonat, Aifa: stop a produzione medicinali”

  1. massimo ha detto:

    Non ho parole…………………………
    No komment…………………………..