Grossi (Eni): “Con l’iperself si risparmia sempre”

Quando lo scorso giugno Eni ha lanciato la campagna “Riparti con Eni”, gli automobilisti (e i loro portafogli) hanno tirato un sospiro di sollievo. Abbiamo ripercorso le tappe di quel successo e di quello dell’iperself con Paolo Grossi, direttore retail Eni refining &marketing, che ha chiarito: “E’ stata un’iniziativa unica e irripetibile ma a dicembre lanceremo la nuova carta di fedeltà you&eni che, a costi estremamente competitivi, potrà essere utilizzata anche come carta prepagata”.

Lo scorso giugno Eni ha lanciato la campagna “Riparti con Eni” che prevedeva uno sconto di circa 20 centesimi sul prezzo della benzina e del gasolio (rispetto al prezzo in modalità servito) per tutti i consumatori che nel fine settimana si rifornivano in modalità iperself. Ci racconta il successo dell’iniziativa?

Nei fine settimana del periodo in cui si è svolta la promozione “Riparti con Eni”, dal 16 giugno al 3 settembre, mediamente hanno fatto rifornimento presso le stazioni eni aderenti (oltre 3.500) 5 milioni di italiani, ovvero circa 4 volte il livello registrato nei week end antecedenti l’iniziativa.

Abbiamo tenuto eccezionalmente aperti i depositi di carburante l’intera giornata del sabato e della domenica, mobilitando centinaia di autobotti per rifornire le stazioni nel corso della promozione ed evitare che esaurissero le scorte per i picchi della domanda.

Gli italiani hanno sperimentato che iperself, la modalità di erogazione in self con prepagamento sulla quale abbiamo offerto lo “scontone”, è facile e veloce, oltre ad essere conveniente. Hanno cominciato ad usare il bancomat, anche se con differenze ancora marcate tra Nord (oltre il 30% dei volumi) e Sud (con alcune regioni appena al 5%).  

Come Lei saprà, Assopetroli ha scritto all’Antitrust chiedendo di fare luce sulla campagna “Riparti con Eni”. Può spiegarci come è stato possibile per Eni praticare uno sconto di circa 20 centesimi?

E’ stata un’iniziativa unica e irripetibile. Abbiamo deciso di vendere eccezionalmente sotto costo, per dare un segnale forte di vicinanza alle famiglie italiane in un periodo così difficile. La logica della promozione non è stata commerciale: vendendo sotto costo, più si vende più si perde. Ma è stato un investimento reputazionale, per rafforzare il rapporto pluriennale con i nostri clienti.

L’iniziativa è stata limitata nel tempo e indirettamente nei litri, in relazione a quanto fisicamente erogabile dagli impianti durante le ore promozionali. Nei mesi di luglio e agosto la nostra quota di mercato è aumentata di circa 5 punti percentuali (dal 31 al 36% del totale di mercato), un aumento mai sperimentato prima, ma non tale da spiazzare la concorrenza sul restante 65% del mercato.

Certo, la nostra promozione ha contribuito a tenere i prezzi bassi questa estate, perché molti concorrenti ci hanno seguito e hanno lanciato iniziative similari. Ma questa è concorrenza che beneficia i consumatori, i primi che l’Antitrust deve tutelare.

Quali sono i vantaggi dell’Iperself eni rispetto a modalità similari di altri concorrenti?

Gli erogatori Iperself sono chiaramente distinguibili, con un adesivo nero metallico e una scritta gialla ben leggibile. Sul totem prezzi, visibile dalla carreggiata, pubblicizziamo il prezzo effettivo alla pompa e non lo sconto rispetto al servito. Infine i prezzi iperself sono uguali giorno e notte e il consumatore può fare rifornimento in questa modalità 24 ore al giorno, tutti i giorni della settimana.

Con iperself abbiamo voluto garantire la massima convenienza ai clienti che non vogliono rinunciare alla qualità dei prodotti Eni.

In ciascuna stazione aderente, i consumatori che sono disposti a fare tutto da sé (anche il pagamento), ottengono uno sconto immediato, compreso tra 5 e 10 centesimi al litro rispetto al corrispondente prezzo in modalità servito.

Quanti sono i punti vendita in Italia aderenti ad Iperself?

In questo momento le stazioni aderenti a iperself sono oltre 3.600, distribuite in maniera uniforme su tutto il territorio italiano. Questa grande capillarità è indubbiamente un altro importante vantaggio rispetto alla concorrenza: chi sceglie iperself ha molto probabilmente almeno una stazione Eni lungo le strade che percorre abitualmente. Non c’è bisogno di fare la caccia al tesoro per beneficiare della convenienza iperself.

 Eni ha intenzione di ripetere l’iniziativa, magari nel corso delle vacanze natalizie?

Come ho detto l’iniziativa è unica e irripetibile. Siamo un’azienda quotata in borsa e dobbiamo tutelare anche i nostri azionisti. Detto questo, certamente Eni avvierà nuove iniziative, magari anche sulle offerte di luce e gas, per venire incontro alle esigenze dei consumatori.

Per quanto riguarda i carburanti, a dicembre lanceremo la nuova carta di fedeltà you&eni che, a costi estremamente competitivi, potrà essere utilizzata anche come carta prepagata. Pagando con questa carta, che sarà accettata in tutto il mondo sul circuito MasterCard, i consumatori accumuleranno punti, non solo presso le nostre stazioni ma su qualunque acquisto, si tratti della spesa al supermercato, un paio di scarpe o un bel libro. E i punti saranno convertibili in carburante omaggio.  

di Valentina Corvino

 

Comments are closed.