Pubblica Amministrazione, parte oggi la Carta d’identità elettronica

Da oggi sarà possibile richiedere la nuova Carta d’Identità Elettronica (CIE). La rivoluzione coinvolgerà gradualmente 200 comuni, tra cui molti capoluoghi importati (Roma, Milano, Napoli, Torino) nei quali i cittadini che abbiano bisogno di rinnovare il documento, perché scaduto, perso o rubato, potranno avere la CIE al costo di 22 euro. Molto simile al tesserino sanitario o alla patente per dimensione, la nuova carta conterrà una serie di informazioni aggiuntive oltre a quelle legate strettamente all’identificazione del soggetto.

La nuova carta infatti può essere usata per richiedere l’autenticazione ai servizi digitali della Pubblica amministrazione, il sistema Spid (sistema pubblico di identità digitale). Inoltre, nel microchip incorporato possono essere memorizzate le impronte digitali e la foto stampata a laser in bianco e nero per scongiurare il rischio di contraffazione del documento. Può essere specificata la propria volontà di donare organi e tessuti e le modalità di contatto (telefono, posta elettronica, pec, ecc.).

Per velocizzare le operazioni di rilascio del documento, si può richiedere un appuntamento sul sito agendacie.interno.gov.it. e la nuova carta sarà spedita all’indirizzo segnalato entro 6 giorni dalla richiesta.

Comments are closed.