Scuola: da oggi al via iscrizioni online

21 gennaio 2013: da oggi le iscrizioni a scuola saranno solo online. Da quest’anno, in attuazione della spending review, l’iscrizione alle prime classi della scuola primaria e a quelle della secondaria di primo e secondo grado dovrà avvenire online, previa registrazione della famiglia al sito del Ministero dell’istruzione, e invio tramite e-mail di un codice di accesso. Le preoccupazioni non mancano, perché non tutte le famiglie sono adeguatamente attrezzate: potrebbero essere 600 mila quelle in difficoltà. Adiconsum chiede di assistere le famiglie che non dispongono di computer e internet.

Per compilare e inoltrare il modulo di iscrizione bisogna infatti collegarsi al sito www.iscrizioni.istruzione.it, dove c’è anche la sezione “La scuola in chiaro” per la scelta della scuola stessa. All’apertura delle iscrizioni ci sono stati rallentamenti per l’elevato numero di accessi, tanto che in mattinata sul sito è comparsa la seguente precisazione: “Si ricorda alle famiglie interessate all’iscrizione on line che la procedura rimarrà aperta fino al 28 febbraio 2013 e che è possibile operare 24 ore su 24, tutti i giorni, compresi il sabato e la domenica. Si sottolinea che la data di presentazione della domanda di iscrizione on line non rappresenta requisito di priorità nell’accoglimento della stessa da parte della scuola”.

Nonostante lo sforzo del Ministero per l’accessibilità della procedura, non manca la preoccupazione perché non tutte le famiglie – soprattutto al Sud o fra quelle straniere – sono dotate di pc e connessione internet. Le iniziative si stanno moltiplicando e le scuole si stanno attrezzando per supportare le famiglie in difficoltà, ma stime Istat dicono che potrebbero essere oltre 300 mila le famiglie in difficoltà su un totale di un milione 600 mila che si iscriveranno via web.

A fronte della novità, commenta Pietro Giordano, segretario generale Adiconsum: “Tale scelta pone interrogativi sull’effettiva possibilità per tutte le famiglie di procedere in modo autonomo e con facilità alla registrazione sul sito del Ministero e alla compilazione della domanda di iscrizione. Infatti – prosegue Giordano – nonostante la circolare 96/2012 del Ministero  preveda che gli istituti destinatari delle domande in primis, ma in subordine anche quelli di provenienza, offrano supporto alle famiglie prive delle necessarie dotazioni informatiche, occorre intervenire soprattutto nel Meridione e nelle aree più svantaggiate, dove la penetrazione di Internet e degli stessi strumenti informatici è più scarsa. Vi è poi il problema della mancata copertura del servizio Adsl in molte zone, dove solo in un’ottica di servizio universale e non di mercato si potranno finalmente realizzare le necessarie infrastrutture”. L’associazione invita inoltre le famiglie a segnalare al Ministero e alle proprie sedi territoriali eventuali criticità nell’iscrizione.

Un commento a “Scuola: da oggi al via iscrizioni online”

  1. nicola ha detto:

    mi dispiace contradirvi, ma internet non e che manca solo al sud ci sono centinaia di comuni del nord che riguarda tutto l’arco alpino che non sono ragiunti da internet.
    Mi chiedo ? queste sono le riforme per la scuola pubblica ?