“Tutto compreso gas”, Antitrust multa Enel Energia

Una multa di 100.000 euro ad Enel Energia per pratica commerciale scorretta: l’oggetto della sanzione è la campagna pubblicitaria con cui l’azienda ha promosso l’offerta “Tutto compreso gas”. A segnalare l’ingannevolezza del messaggio pubblicitario è stato il Movimento Difesa del Cittadino che annuncia la sanzione dell’Antitrust.

Il claim principale della campagna pubblicitaria, diffusa sia attraverso banner sia sul sito www.enelenergia.it, promuoveva un’offerta “a tutto tondo, ovvero tutto compreso, Taglia S (small) a 15 euro al mese”. Poi a caretteri più piccoli, si spiegava che “per i consumi oltre la taglia era previsto un costo di 0,79 euro”. Ma soltanto una slide conclusiva e visibile per pochi secondi specificava che “la taglia S si riferiva ai consumi sino a 120 S/Mc l’anno”.  

Nella sua segnalazione all’Antitrust, MDC ha lamentato il fatto che la maggior parte degli utenti domestici ha un consumo medio di gas tra i 120 mc e i 180 mc l’anno. Tale consumo corrisponde, quindi, ad una taglia media, diversa da quella pubblicizzata dall’azienda. La modalità e le informazioni con cui è stata presentata l’offerta sono idonee quindi ad indurre in errore il consumatore sulle reali caratteristiche dell’offerta. Praticamente gli si propone un’offerta conveniente, ad un prezzo fisso, ma per una taglia di consumi che supererà quasi sicuramente, pagando quindi una bolletta più alta. L’Antitrust ha accolto la segnalazione di MDC ed ha inflitto ad Enel Energia una multa di 100.000 euro.

“Siamo soddisfatti sia stata riconosciuta la pratica commerciale scorretta e la violazione del Codice del Consumo – commenta Francesco Luongo, vicepresidente e responsabile del dipartimento Servizi a rete di MDC – il consumatore lasciandosi incantare dal claim di un sicuro risparmio, si trovava in bolletta un conto più salato di quello preventivato. Questa vittoria aiuterà a fare chiarezza in un settore quale quello del mercato libero del gas, dove ancora molto va fatto per tutelare gli utenti”.

Comments are closed.