Aduc: rischio cardiovascolare con azitromicina

I pazienti che assumono un antibiotico a base di azitromicina hanno un più alto rischio di morte durante il trattamento rispetto ai pazienti che assumono altri antibiotici, secondo uno studio riportato sul New England Journal of Medicine e rilanciato, nel nostro Paese, dall’Aduc. L’azitromicina aumenterebbe – secondo lo studio – il rischio di avere attacchi di cuore, ictus, arresto cardiaco e altre malattie cardiovascolari, secondo i ricercatori. Il principio si trova nei prodotti commercializzati col nome di Azitrocin, Ribotrex, Trozocina, Zitromax.L’azitromicina e’ un antibiotico di prescrizione che puo’ essere utilizzato per il trattamento della bronchite, delle infezioni polmonari, dell’orecchio, della pelle, della gola e delle malattie sessualmente trasmissibili.

L’Aduc consiglia di sentire il proprio medico per valutare eventuali rischi.

Comments are closed.