Altroconsumo: focus sulle polizze sanitarie

Polizze sanitarie come terza via fra servizio sanitario nazionale e strutture private? Un approfondimento arriva da Altroconsumo, che analizza pregi e difetti delle polizze sanitarie, finora non troppo popolari perché costose e perché viste come doppione della sanità pubblica. Non sono perfette: non coprono le spese che il pubblico non riesce a garantire (per esempio, il dentista) e in molti casi non risarciscono gli esami diagnostici preventivi. In generale, le polizze si distinguono tra quelle “complete” (coprono le spese mediche legate a malattia, infortuni o interventi chirurgici) e quelle “parziali”, che intervengono solo in caso di malattie e interventi gravi (indicati nelle condizioni di polizza).

Spiega Altroconsumo che “il vantaggio di queste polizze è il fatto che l’assicurato può farsi ricoverare in cliniche convenzionate, dove non paga nulla. Nel caso in cui, invece, si vada in strutture non convenzionate, la compagnia procederà al rimborso, applicando però uno scoperto variabile tra il 20 e il 30%. In caso di ricovero sono rimborsate le rette di degenza, l’assistenza medica, le spese di fisioterapia e rieducazione, le cure e i medicinali. In caso di intervento, anche i costi ad esso legati”.

Le compagnie normalmente coprono anche le spese di vitto e pernottamento di un accompagnatore e i costi di trasporto in autoambulanza. Sono coperte poi le spese, sostenute prima del ricovero o dell’intervento, per gli accertamenti diagnostici, compresi gli onorari dei medici: però devono essere direttamente inerenti alla malattia o all’infortunio che hanno provocato l’intervento o il ricovero (in genere quelle sostenute nei 90 giorni prima). Infine, sono coperte le spese sostenute dopo il ricovero o l’intervento per accertamenti diagnostici, medicinali, prestazioni mediche, infermieristiche, fisioterapia e cure termali, sempre se si riferiscono alla malattia o all’infortunio che ha provocato il ricovero o l’intervento. Non sono invece coperte, in linea generale, la chirurgia estetica, i danni alla salute causati da abuso di alcolici e droghe, le cure legate alle diete, la correzione della vista, la manutenzione e riparazione di protesi e quasi sempre gli interventi dentistici.

Comments are closed.