Banche del latte umano donato, approvate linee di indirizzo nazionali

Arrivano le “Linee di indirizzo nazionale per l’organizzazione e la gestione delle banche del latte umano donato”, approvate ieri dalla Conferenza Stato Regioni. Il documento intende essere un indirizzo per gli operatori nazionali  delle Banche del Latte e dei reparti di Neonatologia, ha spiegato il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin: “Il latte materno è l’alimento più adeguato ai fabbisogni nutrizionali dei neonati. Da tempo il Ministero lavora per promuovere l’allattamento materno, in accordo con le raccomandazioni e gli indirizzi di agenzie internazionali come Unicef e Oms – ha detto Lorenzin – Le Banche del Latte Umano Donato offrono un servizio finalizzato a selezionare, raccogliere, controllare, trattare, conservare e distribuire latte umano donato, da utilizzare per specifiche necessità mediche. Sono indispensabili per soddisfare le necessità dei neonati pretermine, ma si rendono utili anche per alcuni selezionati neonati a termine che non possono essere alimentati al seno”.

“Il documento – aggiunge il Ministro – vuole essere di indirizzo per gli operatori sanitari delle Banche del Latte  e dei reparti di Neonatologia e di Terapia Intensiva Neonatale, nonché per tutti gli operatori del percorso nascita. L’obiettivo è quello di orientare le iniziative regionali per la costituzione e l’organizzazione di una Banca del Latte Umano Donato, definendo criteri uniformi per un servizio centrato sul paziente e sui bisogni di salute”.

Un commento a “Banche del latte umano donato, approvate linee di indirizzo nazionali”

  1. costante ha detto:

    Allo scopo vanno selezionati staff tecnici e soprattutto coordinatori di comprovatissima esperienza , al fine di non vanificare il tutto e limitare al massimo i rischi sanitari.