Caraffe filtranti, un’interrogazione al Ministro della Salute per saperne di più

Le caraffe filtranti sono utili o possono addirittura peggiorare la qualità dell’acqua potabile? La questione è ancora poco chiara tanto che il Senatore PD Roberto Della Seta ha presentato un’interrogazione al Ministro della Salute Renato Balduzzi riprendendo le ultime notizie circolate, secondo cui l’uso delle caraffe filtranti non elimina le sostanze pericolose e dunque non migliora la qualità dell’acqua, ma ha come unico scopo quello di modificarne il sapore, l’odore e il colore.

C’è poi il problema della manutenzione delle caraffe, cui bisogna fare molta attenzione, e l’opacità della pubblicità che lascia intendere che le caraffe garantiscono sempre e comunque un miglioramento della qualità dell’acqua. Il Senatore Della Seta riprende il test condotto da Altroconsumo, che ha dimostrato che la qualità dell’acqua filtrata potrebbe essere per alcuni aspetti peggiore: il pericolo maggiore è la proliferazione di batteri quando la cartuccia è prossima all’esaurimento. Quindi l’acqua filtrata potrebbe contenere più batteri di quella del rubinetto ed è comunque più dolce.

Visto che recentemente il Ministero della salute ha emanato un provvedimento che dispone regole più severe sulle caraffe filtranti e fissa requisiti di sicurezza più severi per tutti dispositivi che si applicano ai lavelli di abitazioni private e ristoranti, il Senatore chiede se il Ministro Balduzzi intenda monitorare la situazione per garantire fin da subito il rispetto delle nuove norme ed evitare ogni forma di informazione ambigua o non veritiera nei confronti dei consumatori.

Comments are closed.