Contraffazione e farmaci, a Rimini per una giornata di formazione e informazione

Farmaci e contraffazione saranno al centro di un incontro di informazione e formazione che si svolgerà a Rimini il prossimo 19 settembre. “Contraffare la salute” è il titolo dell’iniziativa, organizzata da Società Italiana di Farmacologia (SIF) e la Società Italiana di Tossicologia (SITOX), che ha avuto il patrocinio da parte di istituzioni e organizzazioni del settore farmaceutico (Ministero della Salute, Aifa, FarmaIndustria, Fiaso, Fedrfarma, Università di Bologna- Alma Mater Studiorum) ma anche di associazioni di consumatori (Movimento Difesa del Cittadino e Codacons) e della società civile (Frodi Alimentari).

Attualmente, si stima che il 10% dei farmaci in circolazione in tutto il mondo siano contraffatti e la maggior parte delle vendite avvenga tramite il canale online. Le categorie farmacologiche interessate sono le più varie: pillole per la disfunzione erettile, integratori, ma anche antibiotici, anti-ipertensivi, farmaci per malattie psichiatriche o cardiovascolari e ancora, soprattutto, antitumorali.

Tanto basta perchè l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) che da anni lotta contro il fenomeno, rilanci l’allarme. Secondo le ricerche è ancora molto limitata la consapevolezza, da parte dei cittadini, del serio pericolo che si corre affidandosi a siti illegali per acquistare farmaci. In base a quanto specifica l’OMS, per farmaco contraffatto si qualunque specialità medicinale o generico la cui etichetta riporta informazioni false su origine e identità: non si sa quindi con certezza chi lo ha formulato e non si sa cosa si sta assumendo.

Molteplici le modalità di contraffazione e dunque diversi possibili effetti collaterali indesiderati. A vigilare nei rispettivi ambiti sono in prima linea le Aziende sanitarie, le Dogane, gli Organi di Controllo del Ministero della Salute e, in particolare, il Comando Carabinieri per la tutela della salute.

L’evento del 19 settembre affronta quindi una tematica che deve essere conosciuta da tutti gli operatori e ricercatori che operano nel settore della salute per i rischi ad essa collegati. Durante il convegno saranno discussi casi specifici in ambito clinico di illeciti e adulterazioni di integratori alimentari di farmaci e alimenti, nonché le azioni di sequestro intraprese dagli organi di vigilanza.

Comments are closed.