Friuli, “Parafarmacia Solidale” per aiutare i meno fortunati

Si chiama “Parafarmacia Solidale” l’iniziativa che il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti e la Confederazione delle Libere Parafarmacie Italiane hanno organizzato per il 15 e 16 gennaio con il patrocinio del Comune e della Provincia di Trieste, il sostegno dell’Ordine dei Farmacisti di Trieste. Nel corso della due giorni, i titolari di parafarmacia di Trieste e del Friuli Venezia Giulia organizzano una raccolta di medicinali e di materiale sanitario che sarà destinato alle famiglie in difficoltà economica. L’obiettivo è quello di far emergere la volontà presente tra i cittadini di aiutare chi è meno fortunato, volontà non sempre palese in una società sempre più ripiegata su se stessa, che, se stimolata, emerge prepotentemente se viene fornita l’occasione giusta.

Grazie all’iniziativa, i clienti che si recheranno nelle parafarmacie potranno acquistare farmaci o altro materiale sanitario, anche con una minima spesa, per devolverlo in beneficenza. I prodotti verranno raccolti in appositi contenitori che, a chiusura dell’iniziativa, verranno consegnati al Comitato Mani del’Amicizia che si occuperà della distribuzione alle famiglie bisognose indicate dal servizio di assistenza sociale. I farmacisti che prestano il loro servizio presso tali esercizi farmaceutici  aiuteranno i cittadini nella scelta dei prodotti più idonei a curare le patologie più comuni anche con particolare riferimento a materiale per medicazioni o per i più piccoli.  La parafarmacia, sempre più inserita nel tessuto sociale italiano, si fa interprete dei bisogni della collettività e, pur con le limitazioni legislative poste alla propria attività, prova a dare risposte concrete.

Comments are closed.